Renzo&Massimo in Tv

Da dicembre "Cuoche & Cuochi di casa nostra"le video-ricette di Renzo, Massimo e Kitty aka Finestra Libera su6MiaTV
Lombardia canale 213 – Liguria 279 – Piemonte 178 – Valle D’Aosta 214 – Trentino 110 – Lazio 624 e, dall’1 dicembre, anche Emilia-Romagna (sul numero di canale che vi comunicheremo entro fine novembre)

www.6technology.eu

Buona visione!
www.associazionecoscienzaspirituale.blogspot.com

Annunci

ssnv-news Il libro/materiale informativo della settimana

logoSSNV-450.jpg

Il libro/materiale informativo della settimana

Cari lettori,

continuiamo con le segnalazioni di libri e materiali informativi sul tema dell’alimentazione vegetariana, soprattutto dal punto di vista di salute e benessere, ma anche da quello dell’ecologia e delle istanze etiche, nonché della cucina vegan. Per tutti coloro che sono interessati ad approfondire questi temi ed eventualmente anche a divulgarli.

Questa settimana segnaliamo l’opuscolo:

Linee Guida Dietetiche per la
prevenzione della demenza di Alzheimer

materiale_020.jpg

Opuscolo che spiega come semplici modifiche alle abitudini dietetiche e dello stile di vita possono aiutare a prevenire lo sviluppo di questa malattia.

Mentre l’efficacia dei vari trattamenti proposti per la Demenza di Alzheimer non appare soddisfacente, gli studi scientifici oggi suggeriscono che le abitudini dietetiche e l’esercizio possano ridurre il rischio di circa la metà o più.

Evitare i cibi ricchi di grassi saturi e grassi trans può ridurre il rischio di demenza di Alzheimer, oltre a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e sovrappeso. I grassi saturi sono contenuti nei latticini e nelle carni; i grassi trans si trovano in molti snack.

Verdura, legumi (fagioli, piselli e lenticchie), frutta e cereali integrali contengono scarsissime o nulle quantità di grassi saturi e grassi trans, e sono ricchi di vitamine come folati e vitamina B6, che sono cruciali per la salute del cervello. Le diete che abbondano di questi cibi sono associate non solo con un rischio ridotto di sviluppare sovrappeso e diabete mellito tipo 2, ma appaiono anche in grado di ridurre il rischio di sviluppare problemi cognitivi.

Il contenuto dell’opuscolo è cura del Physicians Committee for Responsible Medicine – PCRM (Comitato dei Medici per una Medicina Responsabile). La traduzione in italiano a cura della dottoressa Luciana Baroni, medico neurologo, geriatra e nutrizionista.

Ordinabile in versione cartacea e scaricabile gratuitamente in pdf su AgireOra Edizioni.

Buona lettura,
la Redazione di SSNV

ssnv-news La ricetta della settimana: Paniccia con tartare di verdure

logoSSNV-450.jpg

La ricetta della settimana

Cari lettori,

ecco la ricetta settimanale proposta da SSNV – Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana.
Questa settimana proponiamo una ricetta che prevede largo impiego di verdure di stagione: la paniccia (altrimenti conosciuta come panissa). La ricetta classica è ligure e prevede, come ingrediente fondamentale, la farina di ceci (infatti è considerata la ricetta antica della farinata). Può essere presentata in tavola come antipasto o come accompagnamento a un secondo piatto. Ha il pregio di unire le proprietà dei legumi a quelle delle verdure (zucchine, melanzane, peperoni, cipolla, pomodori) e delle piante aromatiche (basilico).

Questa ricetta, come tutte le altre di questa rubrica, è selezionata dal libro elettronico gratuito: "Nella cucina di VeganHome", disponibile in tre formati scaricabili gratuitamente per pc e lettore e-book. Lo potete trovare qui:
http://www.veganhome.it/ricette/libro-ricette-vegan/

ricetta_078.jpg

Paniccia con tartare di verdure

Difficoltà: Media
Tempo: 50 minuti

Ingredienti per 8 persone

  • 450 g di acqua
  • 160 g di farina di ceci
  • un cucchiaino di sale
  • un kg di patate
  • 3 zucchine
  • una grossa melanzana
  • un peperone giallo
  • un peperone rosso
  • una cipolla rossa
  • 4 pomodori
  • basilico
  • olio d’oliva

Preparazione

Preriscaldare il forno a 200 gradi. Portare a ebollizione l’acqua, aggiungervi 3 cucchiai di olio e il cucchiaino di sale. Appena riprende il bollore, versare a pioggia la farina di ceci, mescolando con una frusta per non formare grumi, e cuocere per circa 10 minuti. Stendere il composto ottenuto sulla placca del forno, coperta da carta da forno bagnata e strizzata, in uno strato di circa mezzo cm. Cuocere per 15 minuti.
Nel frattempo, tagliare le patate a dadini di un cm e lessarle al dente. Tagliare le melanzane a dadini delle stesse dimensioni e cuocerle soffriggendole in un po’ d’olio d’oliva per 5-10 minuti. Tagliare le altre verdure a dadini, tutti delle stesse dimensioni, cospargerle con 2-3 cucchiai di olio e con abbondante basilico tritato e pepe nero. Aggiungervi le patate e le melanzane cotte.
Lasciare raffreddare la paniccia e tagliarla a quadrettoni di circa 15×15 cm (ottenendone circa 8, con queste dosi), mentre le verdure riposano qualche minuto. Posare un cerchio di metallo di circa 5 cm di diametro al centro di ciascuno crostoni di paniccia, disporvi le verdure premendo bene e poi togliere delicatamente lo stampo. Completare con pepe e qualche fogliolina di basilico.

Note

– Per dei crostoni di paniccia più croccanti, tagliarli a pezzi prima della cottura in forno, di modo che si abbrustoliscano anche sui lati.
– Per una tartare più esotica, aggiungere al mix mezzo avocado a cubetti e delle fettine sottilissime di zenzero, condendo con pepe rosa e scorza di lime.
– La ricetta originale della paniccia prevede di cuocere a lungo la farina formando una specie di polenta, che verrà posizionata calda su un piatto e fatta raffreddare per una notte, per poi essere tagliata (di solito a striscioline) e fritta. Volendo, è possibile usare la ricetta originale creando dei salatini da accompagnare alla tartare.

Ricetta di Myeu tratta da VeganHome.

E-book gratuiti di ricette vegan e altri aspetti della scelta vegan: LibriVegan.info