Venite con me al parikrama

Tridandisvami Sri Srimad Bhaktivedanta Narayana Gosvami Maharaja

Venite con me al Parikrama

12 Maggio 1996

Gurudeva non muore mai. Se siamo sinceri, lui sarà sempre nei nostri cuori, e in tutto il mondo, ovunque ci troviamo, le sue benedizioni scenderanno su di noi.

Nonostante non sia manifesto, Gurudeva dirà: "Oh, non preoccuparti delle forze che ti contrastano! Io sono con te e ti ispirerò sempre."

Così, forse Svamiji mi ha mandato qui. Sono così contento di incontrare tutti voi devoti. Sono molto lieto di aver incontrato la prima discepola di Svamiji, sapete chi è? Lei è una devota molto qualificata che è seduta in un angolo di questa stanza, Jadurani dasi. Ma io non la chiamo Jadurani, la chiamo, "Shyamarani." Così, ho incontrato molti devoti che sono così sinceri e di alto livello. Sono così felice di averli incontrati. Sono così felice che Krishna e Svamiji abbiano organizzando di farmi incontrare tutti questi devoti. Chiedo a tutti voi di non essere lontani dalla Coscienza di Krishna che Mahaprabhu e Srila Svami Maharaja hanno insegnato. E nutritre il vostro seme della devozione con l’acqua dell’ harikatha. Con tale nutrimento, a poco a poco, il seme germoglierà in una pianta con molte foglie, frutti e fiori. Questa pianta crescerà fino a divenire un albero che farà ombra a tutto il mondo.

I devoti: Gaura Premanande! Haribol!

Srila Gurudeva: chiedo a tutti voi di non lasciare mai la vostra pratica di devozione. Proteggete e nutrire la vostra devozione ascoltando l’harikatha in associazione (sadhu sanga). E in poco tempo, con la misericordia di Krishna, conquistaerete questa illusoria maya di Krishna. E vedrò che la vostra bhakti progredisce verso bhava bhakti e culminerà in prema bhakti. Sapete chi è il sàdhaka di bhava bhakti? Era Sri Bilvamangala Thakura. Forse, alcuni di voi sanno chi è. La Prema bhakti non si può raggiungere in questo mondo; essa si realizza a Vaikunta, o al di là di Vaikunta, a Goloka Vrindavana. Lì, raggiungerete anche sneha, maan, pranaya, raga, anuraga, bhava, e mahabhava.

Se seguite questo processo, allora la vostra bhakti si chiamerà Raganuga bhakti. A Vraja, questo processo è chiamato ragatmika. I devoti in questo mondo che seguono questa linea di devozione spontanea come un sadhana (pratica) sono chiamati Raganuga. In questo mondo, i raganuga bhakta sono molto rari. Ma il nostro obiettivo è quello di raggiungere la Raganuga bhakti e non meno di questo. Dovete fissare l’obiettivo della vostra bhakti, e questo obiettivo si chiama Prayojana. Prema è il prayojana, l’obbietivo finale. Ma che tipo di prema? Vraja prema, gopi-prema. Lo scopo e l’oggetto del sadhana è guidarci nel regno della devozione, come una stella polare. Dovete pensare, "Sono un’anima condizionata, sono così infelice. Tuttavia, voglio prema."

Quindi, dobbiamo seguire le orme di Srila Svami Maharaja. Ho anche offerto tutti gli onori a Srila Svami Maharaja e a tutti voi. Credo che ci incontreremo di nuovo.

Prima di tutto, offro i miei omaggi ai piedi di loto del mio Gurudeva, Srila Bhakti Prajnana Kesava Gosvami Maharaja. Offro gli stessi omaggi ai piedi di loto del mio Siksha-guru, confratello Sannyasi e amico del cuore, Bhaktivedanta Svami Maharaja. I miei dandavat pranama a tutti i vaisnava che si sono qui riuniti. Voglio il loro aiuto nel mio servizio di predica e in tutte le mie attività. Ho detto in precedenza a casa di Hare Krishna Dasa Prabhu che sono venuto nei paesi occidentali per soddisfare determinati scopi. Voglio toccare la polvere piedi di loto di Srila Svami Maharaja, che ha trasformato il mondo intero in cosciente di Krishna in un tempo molto breve. Ho pensato che devo cercare di andare nei luoghi dove Svamiji ha lasciato la sua polvere dei piedi di loto. Ero determinato a prendere la polvere sulla mia testa. Volevo un abhiseka su di me con quella polvere di loto. In questo modo, avrò l’energia, e potrò continuare a portare il messaggio di Svamiji in tutto il mondo.

Voglio incontrare tutti i devoti anziani che hanno lasciato la Iskcon, o che sono costretti a lasciare la Iskcon. Voglio unirli di nuovo e ispirarli a non lasciare la missione di Svamiji. Seguendo la via che Svamiji ci ha portato, dovremmo andare avanti. La nostra bhakti non si deve interrompere. Siamo andati in Olanda e ho incontrato molti devoti anziani e nuovi. Tutti vogliono continuare la missione di Svamiji e servire Krishna. Sono così felice di avere l’associazione di tutti i devoti. Credo che la mia missione nel venire nei paesi occidentali abbia avuto successo. So che se siete privati del Vaisnava Sanga (associazione) e sadhu sanga, la corrente della vostra bhakti verrà arrestata e si asciugherà. E‘ essenziale per i devoti che avanzano avere l’associazione dei Vaisnava autentici. Sri Nityananda Prabhu è andato porta a porta e ha chiesto, "Per favore dammi bhiksa (l’elemosina)." Ma che cos’era quella donazione?

“Canta solo l’harinama. Canta, "Krishna Krishna." Questa è l’elemosina che cerco da te", queste erano le parole di Nityananda Prabhu. Andando porta a porta, Nityananda Prabhu diceva, "Oh fratello! Ti prego cantalo anche una sola volta, "Haribol", [i devoti ripetono ad alta voce] "Gaura Premanande! Haribol! "

Nityananda Prabhu diceva, "yathesna re bhratau! kuru hari-hari-dhvanam anita … "[Sri Nityanandaastakam]

Con le braccia alzate, Nityananda diceva a tutti quelli che avrebbe incontrato, "Dovresti cantare l’harinama e attraverserai l’oceano della nascita e della morte. E Se non è così, mi prendo la responsabilità di liberarti dall’oceano dell’esistenza materiale.“ Quindi, dovete cantare e lascerete sicuramente questo bhava roga, l’oceano delle nascite e morti.

Questa era anche la missione di Svamiji. E questa è anche la missione di Mahaprabhu. Ma la missione non era solo portare il santo nome; il conferimento del santo nome era secondario. Alcuni devoti sono del parere che questa è l’unica missione di Svamiji e di Mahaprabhu, è vero ma era un obiettivo secondario. E‘ stato scritto nella Sri Chaitanya Caritamrita e nei libri di Rupa Gosvami che cantando l’harinama, vi renderete conto che ci sono due tipi di nome (harinama)- sadhana nama (canto dell’harinama nella fase di pratica) e il nama sadhya (canto dell’harinama nella fase di perfezione). Cantando regolarmente, si salirà allo stadio di prema, fino al Gopi prema e al Radha prema. Se non si dispone di una buona associazione, o ci si trova in associazione di un mayavadi (impersonalista), allora la vostra bhakti si indebolirà. Anche i mayavadi cantano Hare Krishna, e anche i karmi (materialisti) cantano l’harinama. Ottenendo il frutto del canto dell’harinama, i karmi raggiungeranno il paradiso terrestre Svarga e poi scenderanno di nuovo in questo mondo. I mayavadi cantano, "Hare Rama Hare Rama Rama Rama Hare Hare, Hare Krishna Hare Krishna Krishna Krishna Hare Hare". Ma da questo canto, vogliono la Mukti o la liberazione impersonale (nirvana). Il nome concederà la salvezza, l’ingresso nel regno celeste, o qualunque cosa si desideri per essere felice in questo mondo. Il santo nome darà la possibilità di ottenere la felicità materiale e poi svanirà.

Ma, se avete l’associazione dei Vaisnava come Rupa Gosvami, Srila Sanatana, Srila Krishna Dasa Kaviraja Gosvami, Srila Bhaktivinoda Thakura, e i Vaisnava del nostro ordine di maestri, il nome che cantiamo in loro associazione ci porterà a Goloka Vrindavana . Ma se l’associazione non è all’altezza, e non vi è un Rasika vaisnava qualificato; allora non avremo prema. Ho spiegato ciò nella lezione in cui ho delineato il significato dello sloka:

satam prasangan mama virya-samvido

bhavanti kathah hrt-karna-rasayanah

taj-josanad asv apavarga-vartmani

sraddha ratir bhaktir anukramisyati

-Srimad Bhagavatam 3.25.25

[In compagnia dei puri devoti, la discussione dei passatempi e le attività del Signore Supremo è molto piacevole e soddisfacente per le orecchie e il cuore. Coltivando questa conoscenza si avanza gradualmente sul sentiero della liberazione, e, successivamente, si raggiunge la liberazione, e l’attrazione diventa fissa. Poi inizia la vera devozione e servizio devozionale.]

krsna-bhakti-rasa-bhavita matih

kriyatam yadi Kuto ‘labhyate pi

Tatra laulyam api mulyam ekalam

janma-Koti-sukrtair na labhyate

-Sri Caitanya-caritamrta Madhya 8.70

[‘Il puro servizio di devozione nella coscienza di Krishna, non si può avere grazie ad attività pie svolte in centinaia di migliaia di vite. Si può raggiungere solo pagando un prezzo, cioè il desiderio intenso di ottenerlo. Se è disponibile da qualche parte, si deve prendere immediatamente.']

Sapete cosa sono le Sukriti, meriti spirituali? Si tratta di buone attività, ma non sono attività qualsiasi. Le Sukriti costituiscono quelle attività di servizio rese a Krishna e ai Suoi parikara (associati). Come risultato del servizio offerto a Tulasi-devi, Yamuna, Govardhana, o qualsiasi bhakta (devoto) per migliaia e migliaia di nascite, in modo regolato; si raggiungerà il vero Sadhu-sanga. In caso contrario, per mancanza di Sukriti, anche l’associazione di un guru autentico o vaisnava sarà vana. A causa della mancanza di Sukriti, direte, "Lui è una persona comune." Come come Kamsa pensava che Krishna era una persona comune. Sukriti maturato per molte nascite è l’essenza qui.

Darò un esempio per spiegare cosa sono le Sukriti:

C’era un piccione seduto sul ramo di un albero. Nelle vicinanze, c’era un tempio di Radha e Krishna. La mancanza di prede fece in modo che un cacciatore mirasse la sua arma verso il piccione. La freccia trafisse il cuore del piccione e il piccione cadde sul ramo dell’albero. Il piccione non era cosciente, e languiva nel suo stato pietoso. In quello stato, circumambulò il tempio in maniera casuale. Qual è stato il risultato di volare intorno al tempio? Il tempio era uno Sri-Mandir di Sri Radha e Krishna. Così da questa azione involontaria, ha acquisito delle Sukriti. Nella sua vita successiva, il piccione divenne un devoto, e un guru autentico giunse per lui. E così, la sua bhakti fiorì.

Cosa dissero Mahaprabhu e Sri Raya Ramananda Prabhu?

krsna-bhakti-rasa-bhavita matih

La Raganuga bhakti è praticata raramente. E un Raganuga vaisnava in questo mondo è estremamente raro. Con le Sukriti maturate per migiaia e migliaia di nascite, non si può avere l’associazione di un bhakta Rasika come Sri Raya Ramananda Prabhu. La sua associazione è più alta. Anche l’associazione di un devoto come Svamiji sembra improbabile. Non so dopo quante nascite, si potrà avere l’associazione di Svamiji.

Il vero rasika vaisnava discende molto raramente in questo mondo. La sua associazione non si guadagna col frutto delle proprie Sukriti. Invece, la sua associazione si ha solo con la misericordia incondizionata di un Uttama mahabhagavata o quella di Krishna stesso. Mahaprabhu lo ha detto. Per avere l’associazione di un Rasika vaisnava, le Sukriti non sono abbastanza; Krishna Bhakti rasa bhavita matih. Avete mai visto un rasagulla? Si tratta di un famoso dolce indiano. Esso è intriso di rasa (zucchero liquido). Ogni angolo di questo rasagulla è saturo di rasa. I devoti del più alto grado hanno i loro cuori immersi in questo oceano del rasa (dolci sentimenti devozionali). il corpo, i sensi, la mente e l’anima del devoto sono diventati saturi di rasa. Questi devoti si trovano raramente in questo mondo. Se per vostra grande fortuna o grazie alla misericordia incondizionata di Krishna o dei suoi associati, vi troverete in presenza di tale vaisnava, allora dovete immediatamente "comprare" questo Krishna bhakti rasa. Ma come si può comprare? C’è un processo. Qual è il processo? Avvicinatevi, servite e ascoltate da questi devoti di alta classe. Con la loro potente associazione, è possibile ascoltare innumerevoli passatempi di Krishna. E quei passatempi ci porteranno nella dimora di Krishna- Goloka Vrindavana, dove non c’è la nascita, la morte, la vecchiaia e la malattia. In quella dimora, scorre continuamente un oceano di ananda (felicità eterna).

Che tipo di harikatha viene enunciata in questa assemblea di sadhu? Chi sono questi sadhu? Sono Rupa e Sanatana Gosvami. Erano fratelli dal punto di vista sociale, ma chi erano in realtà? Erano Rupa-manjari e Lavanga-manjari. Ma nelle loro forme da devoti praticanti, sono Rupa e Sanatana. Essi sono fratelli e condividono anche un rapporto più profondo come tra guru e discepolo. Potete dire chi era il guru e chi il discepolo? Chi è il guru?

I devoti: Srila Sanatana.

Srila Gurudeva: Io penso che Rupa Gosvami era il guru. Srila Sanatana stesso lo ha ammesso, "Io sono il discepolo di Rupa Gosvami. Lui è il mio guru". E Rupa Gosvami dice:" Sanatana è il mio amato guru. E io sono suo discepolo.“ Come facciamo a decidere chi è il guru e chi il discepolo? Nel mondo eterno, sono sakhi. Ma in questo mondo, Rupa Gosvami e Srila Sanatana si identificano come il discepolo l’uno dell’altro. Da che parte stiamo? In favore di chi prendete le parti?

Devoto: Entrambi.

Srila Gurudeva: Cerchiamo di seguire Rupa Gosvami. Perché? Egli è allo stesso tempo sia il guru che discepolo. Ma tuttavia, Srila Narottama Das Thakura ha detto:

sri-caitanya-mano-‘bhishtam

sthapitam yena bhu-tale

svayam rupah Kada mahyam

Dadati sva-padantikam

-Prema-Bhakti-candrika [Srila Narottama Das Thakura]

[Quando Rupa Gosvami Prabhupada, che ha stabilito in questo mondo la missione che soddisfa il desiderio di Sri Caitanya, mi darà un riparo ai suoi piedi di loto?]

Noi favorire Rupa Gosvami come il discepolo di Srila Sanatana, cercheremo anche di servire e obbedire a Rupa Gosvami.

Immaginate di essere seduti a Nandagaon. Ma esattamente dove a Nandagaon? Vicino a Ter Kadamba. Coloro che hanno fatto il parikrama con me hanno visto questo luogo. Altrimenti, non avete visto questo posto. Vorrei prendere con me molti devoti Iskcon e vorrei mostrare loro questo luogo. Nella mia vita, ho fatto il parikrama più di cinquanta volte. Ogni anno viene organizzato il parikrama. Se vi unite a noi a Vrindavana, durante il mese Kartika, potrete ammirare questi luoghi sacri dei passatempi più segreti. Io vi sto invitando tutti al Sri Vraja Mandala parikrama.

I devoti: Gaura Premanande! Haribol!

Srila Gurudeva: Venite con me al parikrama, e visitate tutti i luoghi santi di Vraja.

Rupa Gosvami e Srila Sanatana erano seduti e parlare tra di loro all’ombra di un albero Kadamba. Coloro che sono fortunati seguiranno questa harikatha. Qual era la natura dell’ harikatha discussa tra i due fratelli?

tasmin mahan-mukharita madhubhic-caritra-

piyusa-sesa-saritah paritah sravanti

ta ye pibanty avitrso nrpa gadha-karnais

tan na sprsanty asana-trd-bhaya-soka-mohah

-Srimad Bhagavatam 4.29.40

[ "Mio caro re, nel luogo in cui vivono i puri devoti, seguendo le regole e regolamenti e, quindi, puramente coscienti e impegnati con grande entusiasmo nell’ ascolto e nel canto delle glorie del Signore Supremo, in quel luogo, se si ha la possibilità di ascoltare il loro costante flusso di nettare, che è esattamente come le onde di un fiume, ci si dimentica delle necessità della vita – vale a dire la fame e la sete – e si diventa immuni a tutti i tipi di paura, lamento e illusione"].

Quando i vaisnava s’incontrano, discutono una dolce, meravigliosa harikatha (passatempi di Krishna). Srila Sanatana chiese a Rupa Gosvami, "Sai perché Brahma è venuto e ha rapito i pastorelli e i vitellini?”

Rupa Gosvami umilmente rispose: "Conosco alcuni dei motivi che stanno alla base delle azioni di Brahma. Ma io non conosco i dettagli. Ma tu mi hai ordinato di parlare, in modo da obbedire al tuo ordine, parlerò."

Ci sono molti Siddhanta (verità filosofiche) alla base di questo passatempo che sono di aiuto per la vostra vita e per rafforzare il vostro impegno nel cammino della bhakti. Con la forza di questo impegno, la vostra bhakti sadhana fiorirà in bhava bhakti. E bhava bhakti sboccerà in prema bhakti. Questa prema bhakti è il nostro obiettivo. Cantare l’harinama, senza accertare l’obiettivo, porterà la bhakti a fermarsi. E non vi sarà nulla. Il risultato sarà zero. Quindi, dovete prima stabilire l’obiettivo della vostra devozione. Mantenete l’obiettivo in mente, e praticate la sadhana bhakti. Qual è l’obiettivo?

"Oh, non sono qualificato per selezionare un obiettivo", dicono gli sciocchi.

Prima di uno studente si iscrive in una università, lui decide il miglior corso per conseguire il suo obiettivo. Sceglierà un corso e l’università a seconda di quello che vuole diventare, un medico, architetto, scienziato, o un uomo d’affari. Prendendo la decisione giusta, lo studente procede regolarmente a scegliere i corsi migliori e l’università migliore, altrimenti non riuscirà a raggiungere il suo obiettivo. Quindi, è necessario avere un obiettivo della vostra sadhana-bhakti. E qual è l’obiettivo? E‘ Krishna prema. Nella Sri Chaitanya Caritamrita, nei libri dei nostri Gosvami, e nel messaggio della nostra Guruvarga, l’obiettivo è chiaramente accertato- è Krsna Prema. Krishna Prema è il prema prayojana. Prayojana significa l’obiettivo finale. Qualsiasi persona anche se cieca, che leggerà la Sri Chaitanya Caritamrita si renderà conto che Madana Mohana è sambhanda (relazione), la bhakti è abhideya (processo), e Prema è il prayojana (obiettivo). Adottando le pratiche diella bhakti (sadhana), otterrete bhava bhakti e prema bhakti, rispettivamente. Senza praticare la sadhana bhakti (devozione che si basa su regole e precetti), non si potrà mai avere l’amore e l’affetto per Krishna. Quindi, l’oggetto della vostra bhakti è Krishna prema.

Superiore a Krishna prema vi è il Gopi prema.

Superiore al Gopi prema c’è il servizio a Radhika; essere la servitrice (palya-dasi) di Radhika.

anarpita-carim cirat karunayavatirnah kalau

samarpayitum unnatojjvala-rasam sva-bhakti-sriyam

harih purata-sundara-dyuti-Kadamba-sandipitah

Sada hrdaya-Kandare sphuratu vah Saci-nandanah

-Sri Caitanya-caritamrita Adi 1.4

[Il Signore Supremo che è conosciuto come il figlio di Srimati Saci-devi (Sacinandana), è situato nelle camere più intime del cuore. Risplendente come l’oro fuso, E‘ apparso nell’era di Kali per la sua misericordia senza causa di donare ciò che altri incarnazioni non hanno mai offerto prima: Il dolce, sublime e radioso servizio devozionale nell’amore coniugale]

Cos’è l’unnata-ujjvala rasa? E ‘il servizio che Radhika e le gopi offrono a Krishna. Mahaprabhu è venuto a dare una particella di questo sentimento. Se un devoto non sa che l’oggetto o il fine ultimo della sua bhakti è quello di servire Radhika, o di servire Krishna come le gopi, o servire Krishna sotto la guida del Vrajavasi; allora questa mancanza di comprensione rovinerà la sua bhakti. La Bhakti è come una corrente, se si tenta di controllare questo flusso con molte dighe e altre barricate, la bhakti scomparirà. E si finirà per essere un materialista come Hiranyakasipu, Ravana, Kamsa, e altre personalità malvagie. Questi demoni hanno sempre cercato di soggiogare i devoti e la bhakti.

Ora tornerò all’argomento portante della nostra harikatha- la discussione tra i due fratelli-Srila Rupa e Sanatana. Erano seduti sotto l’ombra di Ter-Kadamba. Che posto è questo, Ter-Kadamba? A Ter-Kadamba, Krishna chiamava tutte le sue mucche: Shayamali, Dhavali, Yamune, Gange, e Pisangi. Tutte le mucche di Krishna hanno nomi incantevoli! Se tra migliaia di mucche, una singola mucca è assente, Krishna le conta sulle dita o sul suo mala (un filo di perle), e se manca una mucca, pensa ansiosamente: "Oh, una mucca è sparita! Dov’è?"

Prendendo il flauto, sale sulla cima di un albero Kadamba e grida: "Oh Gange! Dove sei! Dai! Andiamo! "Ascoltando le chiamate di Krishna, la mucca Gange corre da Krishna. Quindi, questo luogo si chiama Ter Kadamba.

Un’altra sezione di passatempi hanno luogo presso Ter Kadamba. A mezzanotte, avendo il suo amato flauto tra le mani, Krishna sale fino alla cima di un albero Kadamba e chiama, "Radhe! Lalite! Visake! "

Ascoltando Krishna, tutte le gopi vengono qui pensando, "Io sono da sola." Tutte le gopi vengono. Quindi, questo luogo si chiama Ter Kadamba. Quando andiamo là e ci sediamo sotto l’ombra degli alberi Kadamba, tutti questi dolci passatempi si manifestano nei nostri cuori come un flusso. Anche se non desideriamo che si manifestino, lo fanno, tale è la potenza di questo luogo sacro.

Quindi, quale passatempo è stato oggetto di discussioni tra Rupa Gosvami e Srila Sanatana? E’ il passatempo dei giovani pastori e vitellini portati via da Brahma.

Come discepolo del suo gurudeva, Rupa Gosvami risponde: "A Vraja, tutte le gopi che erano come le madri di Krishna, hanno desiderato che Krishna prendesse il loro latte materno." Volevano servire Krishna come proprio figlio. Le ragazze sposate e non sposate di Vraja volevano che Krishna fosse il loro amato, come un marito.

Ognuna di queste ragazze ha pensato, "dovrei essere sposata a Krishna."

Tutte le mucche volevano che Krishna diventasse il loro vitellino e fargli bere il latte dalle loro mammelle. Tutte i Vrajavasi- gopi gopa, mucche e vitellini, tutti volevano servire Krishna in un modo particolare.

Krishna pensò: "Come posso soddisfare tutti i loro desideri?"

"Io diverrò i vitellini di tutte le mucche a Vraja. Io sarò il marito di tutte le ragazze Gopi di Vraja. E io sarò il figlio di tutte le gopi anziane di Vraja.“ In un passatempo di Krishna, sono stati raggiunti molti scopi. Quando Krishna entrò nella bocca di Aghasura, la fortuna di Aghasura non conosceva limiti. Che fortuna ha avuto! Egli non ha effettuato alcun servizio di devozione, ma, Krishna è entrato nella sua e nel cuore. Molti yogi non sono in grado di chiamare Krishna nei loro cuori. Questi yogi si sono impegnati in austerità per centinaia di migliaia di anni. Brahma e Sankara sono esempi di tali yogi, ma nonostante le loro severe austerità, Krishna non entra i loro cuori anche per un solo attimo.

Eppure, vediamo che Krishna, con tutti i suoi pastorelli e vitellini entrò nella bocca di Aghasura. Come ha fatto Aghasura a diventare così fortunato tanto che Krishna stesso entrò nella sua bocca? Dopo di che, Krishna gli ha dato la salvezza (Sarupya Mukti, ottenere la stessa forma di Narayana). Brahma e tutti gli esseri celesti osservavano questo passatempo, questo passatempo in particolare attirò l’attenzione di Brahma. Brahma pensò: "Oh come è meraviglioso! Questo demone voleva ingoiare Krishna. Ma, Krishna ha gli ha dato la salvezza (Sarupya Mukti). Allora perché Krishna ha Benedetto questo demone? "

"Krishna è il Signore dei signori. Egli è la Persona Suprema. Devo vedere più passatempi di Krishna. "

Brahma non aveva intenzione di mettere alla prova Krishna. La gente comune pensa che Brahma stava testando per vedere se era Dio oppure no. Ma questa non è la verità. Brahma è il nostro Adi-guru (il primo guru), quindi non può fare così".

Invece, Brahma pensò: "devo fare qualcosa, per cui vedrò altri passatempi di Krishna."

Quindi Brahma non ha pregato, ma ha cercato di avere darsana (l’incontro) di Krishna da solo. Cercare di raggiungere il darsana Krishna con i propri sforzi o diventare un devoto non sarà fruttuoso se la misericordia di Krishna non è presente. I vostri sforzi non daranno risultati se non vi è la misericordia di un devoto o di Krishna. E soprattutto da tale misericordia si può avere la bhakti Raganuga-premamayi, e bhava bhakti. Senza questa misericordia, tutti i vostri sforzi andranno in vano. Nonostante tutti i suoi sforzi incessanti, Yasoda Maiya non era in grado di legare Krishna. Quando Krishna fu soddisfatto, Yasoda lo ha legato facilmente. Così, la misericordia è necessaria e questa misericordia è senza causa e senza condizioni.

Qui, Brahma ha voluto vedere molti passatempi di Krishna, ma con le proprie forze. Con questa intenzione in mente, Brahma ha rapito i pastorellii e vitellini. Voleva vedere cosa Krishna avrebbe fatto in assenza dei giovani pastori e vitellini. Se Brahma avesse pregato Krishna di avere la visione dei suoi passatempi, Krishna avrebbe acconsentito. Ma Brahma non voleva pregare e ha cercato di vedere i passatempi da solo.

Perché Brahma ha rapito i pastorellii e vitellini? Perché Krishna voleva essere i vitellini, i giovani pastorelli, e il marito delle gopi. Per raggiungere questo scopo, Brahma è stato convocato da Brahmaloka. Dopo la convocazione di Brahma, gli è stata mostrata la liberazione di Aghasura. Dopo la salvezza di Aghasura, il desiderio di Brahma era, "voglio vedere molti altri passatempi di Krishna." Brahma ha pensato, "Io prenderò i pastorelli ei vitellini", da dove è giunto questo desiderio? E‘ venuto da Krishna stesso, attraverso Yogamaya. Dopodiche questo desiderio si è manifestato in Brahma, e con la falsa impressione che fosse colui che agiva, pensò, "Sto facendo così." Ma in realtà, lui non stava facendo così. Krishna ha avuto molti ruoli da svolgere, così Egli chiamò Brahma e manifestò questo desiderio in lui.

Quando Brahma ha rapito i pastorelli ei vitellini, Krishna compì un miracolo. In un momento, è diventato tutte le centinaia di migliaia di giovani pastori e vitellini. Non solo ha assunto il loro aspetto, ma divenne anche i loro bastoni e vestiti. Egli si espanse in tutto. Krishna manifestò anche l’esatta natura, voce e le caratteristiche dei giovani pastorelli. Ma questo passatempo di Krishna, è sfuggito a tutti. Anche Baladeva Prabhu per un anno non venne a conoscenza di questo passatempo.

Nel frattempo, a Vraja, Krishna era presente nella casa di tutti come il vitellino di ogni mucca, e come il figlio di ogni gopi. Prima di questo passatempo, le gopi amavano Krishna più dei loro stessi figli. Ma ora, egual amore e affetto veniva rivolto a Krishna e ai loro figli. Questo è stato così, perché Krishna era diventato tutti i loro figli. Allo stesso modo, le mucche che amavano Krishna più dei loro vitellini, avevano uguale amore e affetto per i loro figli. Baladeva Prabhu infine notò questo fatto.

Poi avvenne un altro miracolo. Gargacharya, il sacerdote di Vasudeva dichiarò ai genitori, "Quest’anno è un anno molto buono per sposare le vostre figlie. Dovete sposarle anche se sono piccole.“ Così, le gopi furono tutte sposate. Sia le ragazze mature, e quelle che non erano ancora grandi abbastanza, tutte furono sposate. A chi vennero sposate? Le gopi si sposarono coi pastorelli, che erano Krishna stesso. Quindi, automaticamente, tutte si sono sposate con Krishna. Quando i pastorelli tornarono alle loro case, le gopi avevano ancora la concezione di essere sposate con un pastorello in particolare, in cui Krishna stesso si era espanso. Ma le gopi non avevano amore e affetto per il pastorello, il loro amore era tutto per Krishna. Ma esse non considerano Krishna come il loro marito e questo stato d’animo è chiamato parakiya bhava (sentimento tra amanti). Nel regno dell’universo devozionale, questo amore per Krishna è il più elevato. Senza le gopi e Vrindavana, questo amore non può essere trovato a Mathura, Dvaraka, Ayodhya, o Vaikunta. Krishna gusta questo amore solo delle gopi a Vrindavana.

Tutto è stato un miracolo- Krishna è diventato il marito di tutte le gopi, sposate e non sposate. E‘ diventato il vitellino di ogni mucca. Divenne anche il figlio di tutte le gopi, e ha giocato con loro per un anno.

Quando Brahma tornò sul suo pianeta- Brahmaloka, la guardia nel vedere Brahma gli chiese, "Chi sei?".

«Non lo sai? Non mi riconosci? Sono Brahma! "

"Sono in grado di riconoscere il mio signore. Il nostro Brahma è seduto sul trono e controlla tutto. Tu chi sei? Da dove è venuto questo Brahma?

Brahma ha visto quello che era successo nella sua mente. Si rese conto, "Krishna ha preso il mio posto ed è seduto sul trono. Oh! Ho commesso un’offesa ai piedi di loto di Krishna.“ Pentito, tornò immediatamente sulla terra. Ma secondo i calcoli terrestri, un anno di questa terra era già passato. Nel frattempo, Baladeva Prabhu ha visto che le mucche pascolavano a Govardhana. I loro vitellini neonati erano presenti, ma le mucche non si prendevano cura di loro. Invece, il loro sguardo era fisso sui loro vitellini più grandi che pascolavano a Madhuvana sotto l’occhio vigile di Krishna. Lasciando i loro vitellini appena nati, le mucche corsero in direzione Madhuvana.

__._,_.___

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...