Pensiero del venerdi 10 giugno 2016

http://www.prosveta.it/
venerdi 10 giugno 2016
« A volte vi sentite vulnerabili; tutto ciò che di male avviene intorno a voi – avvenimenti, comportamenti degli esseri nei vostri confronti ecc. – vi colpisce, vi sconvolge. Per non lasciarvi raggiungere dal male, non vi rimane che sfuggirgli elevandovi fino a quelle regioni in cui il male non avrà più presa su di voi. Direte: «Ma quelle regioni esistono?» Sì, esistono in voi stessi, così come esistono nell’universo; se non ve ne siete ancora resi conto, significa che non avete ancora l’abitudine di osservarvi.
Perciò, d’ora in avanti, osservatevi: constaterete che alcuni avvenimenti, che in certe circostanze vi avevano rattristato o scoraggiato, se si verificano in circostanze diverse non vi toccano più. Perché?… Avete forse perduto ogni sensibilità? No, ma in quel momento, per determinate ragioni, vi trovate proiettati a un livello di coscienza in cui quegli avvenimenti non vi possono raggiungere. Questa è dunque la dimostrazione che nell’uomo esistono regioni in cui il male non ha più presa. »
Omraam Mikhaël Aïvanhov
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...