Fiori di zucca fritti alla birra

logoSSNV-450.jpg

La ricetta della settimana

Cari lettori,

ecco la ricetta settimanale proposta da SSNV – Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana.
Per una frittura in pastella soffice e leggera è possibile utilizzare un composto realizzato con birra e farina. In questa ricetta la proponiamo con i fiori di zucca, dal sapore delicato, ma è possibile sostituirli anche con altre verdure, a piacere. Per chi non gradisce la birra o per proporre questa ricetta ai bambini, si può utilizzare l’acqua frizzante fredda.

Questa ricetta, come tutte le altre di questa rubrica, è selezionata dal libro elettronico gratuito: "Nella cucina di VeganHome", disponibile in tre formati scaricabili gratuitamente per pc e lettore e-book. Lo potete trovare qui:
http://www.veganhome.it/ricette/libro-ricette-vegan/

ricetta_112.jpg

Fiori di zucca fritti alla birra

Difficoltà: Facile
Tempo: 20 minuti

Ingredienti per 2 persone

  • fiori di zucca o zucchina
  • farina 00
  • birra
  • olio d’oliva

Preparazione

Per questa ricetta sono necessari dei fiori di zucca o zucchina belli freschi e piuttosto grandi.
La pastella viene fatta con la birra per rendere la frittura ancora più soffice e gustosa. La birra deve essere ben fresca di frigo.
Le quantità sono variabili a seconda di quanti fiori si intendono friggere: man mano che la pastelle finisce, se ne prepara dell’altra.
Prepariamo la pastella con la farina 00, un po’ di sale e la birra; mescoliamo bene con la forchetta fino ad ottenere un composto omogeneo, spumoso e molto denso. Aggiungiamo ulteriore birra o ulteriore farina fino a ottenere la giusta densità.
Nel frattempo, mettiamo a scaldare in una padella l’olio d’oliva, coprendo il fondo della padella per circa un centimetro; controlliamo quando è pronto immergendovi uno stecchino: quando si formeranno delle bollicine attorno allo stecchino, sarà pronto.
Immergiamo il primo fiore di zucca nella pastella e facciamolo ben impregnare di impasto. Giriamolo, in modo che sia ricoperto di pastella su ambo i lati. Immergiamolo subito nell’olio e facciamolo friggere. Proseguiamo allo stesso modo con altri fiori.
Quando la padella è piena, iniziamo a girare, con una spatola di legno, i primi fiori immersi. Lasciamo cuocere fino a che diventano ben dorati, girandoli più volte, sempre a fuoco vivo.
Posiamoli su un piatto ricoperto di carta assorbente, in modo che l’olio in eccesso venga assorbito.
Ricominciamo poi a impastellare altri fiori e procediamo allo stesso modo, fino a esaurimento dei fiori.
Ne risulta un piatto goloso e sfizioso, tanto migliore quando più freschi e gustosi saranno i fiori. Ottimo come antipasto, o come imbottitura di un panino, o come secondo se mangiato in quantità!
Una possibile variante è utilizzare al posto della birra dell’acqua minerale frizzante fresca di frigo.

Ricetta di Marina tratta da VeganHome.

E-book gratuiti di ricette vegan e altri aspetti della scelta vegan: LibriVegan.info

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...