Lenticchie al vino

logoSSNV-450.jpg

La ricetta della settimana

Cari lettori,

ecco la ricetta settimanale proposta da SSNV – Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana.
Per iniziare in modo propizio l’anno nuovo è tradizione mangiare lenticchie, soprattutto per chi desidera ricchezza ed abbondanza. Le lenticchie, essendo un legume, sono un ottimo secondo, magari accompagnato da verdura fresca di stagione o patate arrosto. In questa ricetta ve le proponiamo in una versione arricchita di un bicchiere di vino fatto sfumare al termine della cottura. Per chi ha tempo a disposizione, consigliamo sempre di cucinare i legumi secchi, anziché usare quelli in lattina.

Questa ricetta, come tutte le altre di questa rubrica, è selezionata dal libro elettronico gratuito: "Nella cucina di VeganHome", disponibile in tre formati scaricabili gratuitamente per pc e lettore e-book. Lo potete trovare qui:
http://www.veganhome.it/ricette/libro-ricette-vegan/

ricetta_127.jpg

Lenticchie al vino

Difficoltà: Facile
Tempo: 15 minuti

Ingredienti per 2 persone

  • una cipolla
  • olio d’oliva
  • concentrato di pomodoro in tubetto (circa 2 cucchiai colmi)
  • un bicchiere colmo di vino
  • mezzo dado vegetale
  • 2 vasetti di lenticchie lessate

Preparazione

Preparare un soffritto con olio e cipolla. Versare le lenticchie scolate e ben sciacquate sotto l’acqua corrente e farle insaporire nel soffritto per qualche minuto. Aggiungere il concentrato di pomodoro, mescolare e bagnare col vino. Aggiungere il dado e lasciar evaporare.

Ricetta di Myeu tratta da VeganHome.

E-book gratuiti di ricette vegan e altri aspetti della scelta vegan: LibriVegan.info

Annunci

Cappelletti in brodo

logoSSNV-450.jpg

La ricetta della settimana

Cari lettori,

ecco la ricetta settimanale proposta da SSNV – Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana.
Durante le feste natalizie molti si cimentano in cucina con ricette più impegnative del solito grazie a una maggiore disponibilità di tempo e per avere maggiori soddisfazioni! Oggi vi proponiamo la versione vegan dei cappelletti in brodo, con ripieno di seitan, impasto senza uova e brodo vegetale. Questo dimostra che anche le ricette ritenute "tradizionali" possono essere rivisitare in chiave cruelty-free senza difficoltà alcuna. Buone feste a tutti!

Questa ricetta, come tutte le altre di questa rubrica, è selezionata dal libro elettronico gratuito: "Nella cucina di VeganHome", disponibile in tre formati scaricabili gratuitamente per pc e lettore e-book. Lo potete trovare qui:
http://www.veganhome.it/ricette/libro-ricette-vegan/

ricetta_126.jpg

Cappelletti in brodo

Difficoltà: Media
Tempo: 60 minuti

Ingredienti per 6 persone

Per la pasta:

  • 250 g di farina
  • 120 ml d’acqua
  • un pizzico di curcuma
  • un pizzico di sale

Per il ripieno:

  • seitan sbriciolato
  • chorizo vegetale
  • noce moscata
  • pepe
  • scorza di limone grattugiata
  • brodo vegetale fatto in casa (o granulare da sciogliere al momento)

Preparazione

Mettere la farina a fontana sulla spianatoia, aggiungere il sale ed un pizzico di curcuma (quanto basta per dare il colore giallo alla pasta) e aggiungere lentamente l’acqua, mentre si impasta e si forma una palla morbida ed elastica. Coprire con un panno umido (o con la pellicola trasparente) e lasciar riposare 30 minuti.
Nel frattempo passare al mixer tutti gli ingredienti per il ripieno e abbondare di noce moscata che fa tanto festa.
Tirare la sfoglia col mattarello (per chi ce la fa, altrimenti con l’apposita macchina che rende la sfoglia già pronta in "fogli") e con un coltello ritagliare tanti quadratini di circa due centimetri. Porre un pizzico di ripieno nel centro e piegare a triangolo la pasta, avendo cura che il ripieno resti dentro la sfoglia, poi avvicinare le punte e stringere appiattendole, ottenendo il "cappelletto"
Preparare un brodo vegetale casereccio con carota, cipolla, costa di sedano ed aromi o utilizzare il granulare da sciogliere nell’acqua, portare a bollore e far scendere nel brodo bollente i cappelletti.
Saranno ben cotti quando tutti torneranno in superficie (ma un assaggino, comunque s’impone!).

Ricetta di momma4 tratta da VeganHome.

E-book gratuiti di ricette vegan e altri aspetti della scelta vegan: LibriVegan.info

Muffin ai funghi

logoSSNV-450.jpg

La ricetta della settimana

Cari lettori,

ecco la ricetta settimanale proposta da SSNV – Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana.
La ricetta di oggi propone i funghi in una versione originale, quella dei muffin salati. Gli ingredienti indispensabili sono farina, lievito… e ovviamente gli stampini per muffin! L’impasto deve risultare cremoso e le formine vanno riempite solo fino a metà altezza. Il risultato finale può essere proposto come antipasto o come accompagnamento ad un secondo di verdure miste.

Questa ricetta, come tutte le altre di questa rubrica, è selezionata dal libro elettronico gratuito: "Nella cucina di VeganHome", disponibile in tre formati scaricabili gratuitamente per pc e lettore e-book. Lo potete trovare qui:
http://www.veganhome.it/ricette/libro-ricette-vegan/

ricetta_124.jpg

Muffin ai funghi

Difficoltà: Facile
Tempo: 60 minuti

Ingredienti per 4 persone

  • 300 g di farina farina
  • 6 g di lievito
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • 4 funghi
  • sale
  • origano
  • cumino

Preparazione

Saltare i funghi tagliati a fettine in padella con 1 cucchiaio di olio, sale e le spezie per 5 minuti. In una ciotola unire la farina al lievito e sale, mescolare bene. Aggiungere 2 cucchiai di olio, funghi e acqua fino a ottenere un impasto piuttosto cremoso. Riempire le formine per muffin fino a metà altezza. Cuocere in forno a 180° per 30 minuti.

Note

Per la quantità di lievito seguire le indicazioni riportate sulla confezione, per determinarne la proporzione rispetto alla farina.

Ricetta di ChIa tratta da VeganHome.

E-book gratuiti di ricette vegan e altri aspetti della scelta vegan: LibriVegan.info

Pizzoccheri vegan

logoSSNV-450.jpg

La ricetta della settimana

Cari lettori,

ecco la ricetta settimanale proposta da SSNV – Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana.
Questa settimana vi proponiamo una ricetta classica valtellinese: i pizzoccheri con verza, patate e salvia. In questa versione 100% vegetale non è presente il formaggio, che può essere sostituito dal gomasio (o, in alternativa, da lievito alimentare in scaglie o formaggi vegan che sempre più facilmente si trovano in commercio già pronti; nel sito veganhome.it potete trovare anche alcune ricette per l’autoproduzione). La verza può essere sostituita anche dalle bietole. I pizzoccheri sono realizzati con farina di grano saraceno, molto digeribile, gustosa e naturalmente priva di glutine.

Questa ricetta, come tutte le altre di questa rubrica, è selezionata dal libro elettronico gratuito: "Nella cucina di VeganHome", disponibile in tre formati scaricabili gratuitamente per pc e lettore e-book. Lo potete trovare qui:
http://www.veganhome.it/ricette/libro-ricette-vegan/

ricetta_123.jpg

Pizzoccheri vegan

Difficoltà: Media
Tempo: 60 minuti

Ingredienti per 5 persone

  • 500 grammi di pizzoccheri valtellinesi
  • 1 kg di cavolo verza
  • 2 patate medie
  • 3 rametti di salvia
  • aglio fresco o in polvere
  • sale e pepe
  • gomasio o Simil-grana vegan

Preparazione

Affettare il cavolo verza a strisce larghe circa 2 cm e lavarlo. Pelare le due patate e tagliarle a pezzi delle dimensioni di una noce. Portare ad ebollizione l’acqua salata e versare il cavolo con le patate, attendere che l’acqua torni in ebollizione e quindi calare i pizzoccheri.
Quando manca poco al termine della cottura, in una padella versare olio extravergine d’oliva meglio se un po’ abbondante, staccare le foglioline dalla salvia e farle friggere nell’olio senza farle diventare scure, insieme a 6 spicchi d’aglio schiacciati (se si preferisce usare aglio fresco).
Preparato il condimento, togliere l’aglio; oppure, se si usa aglio in polvere, a fuoco spento aggiungerne una bella macinata all’olio, quindi pepare abbondantemente e salare.
Scolare i pizzoccheri, innaffiarli con l’olio appena preparato e mescolare bene; a questo punto potete o impiattare direttamente oppure versare in una teglia e gratinare al forno. Infine, cospargere ogni porzione con gomasio o simil-grana vegan. La versione gratinata è molto utile qualora vogliate preparare in anticipo questo piatto.

Ricetta di fiordaliso09 tratta da VeganHome.

E-book gratuiti di ricette vegan e altri aspetti della scelta vegan: LibriVegan.info